Categorie
FAScinA 2020_Le sperimentali: tra cinema, videoarte e nuovi media

Autonomia autoriale e riconoscibilità pubblica di una documentarista ritrovata: Cecilia Mangini oltre Lino del Frà

di Angela Bianca Saponari Abstract: Il cinema controegemonico di Cecilia Mangini, negli ultimi anni, è stato oggetto di numerose rivalutazioni in campo accademico e nel discorso pubblico. La rilettura della sua opera, caratterizzata da documentari animati da un appassionato impegno civile, film saggio e operazioni di found footage, è stata guidata da un approccio archeologico […]

Categorie
FAScinA 2020_Le sperimentali: tra cinema, videoarte e nuovi media

«NotyourMomma’s Instagram» – Decolonizzazione dell’immaginario e attivismo delle donne nere

di Lucia Tralli Abstract: Fin dalla sua fondazione nel 2013 da parte di tre attiviste, il movimento Black Lives Matter ha visto la capacità organizzativa e comunicativa delle donne al centro di un’onda che oggi riempie le piazze di tutto il mondo.  Molte delle immagini che hanno ampiamente circolato durante le recenti proteste, dentro e […]

Categorie
FAScinA 2020_Le sperimentali: tra cinema, videoarte e nuovi media

Collective Care is Part of a Revolution: femminismo intersezionale e attivismo illustrati

di Chiara Checcaglini Abstract: Per le disegnatrici e cartoonist, che tradizionalmente fronteggiano un problema di esclusione sistemica dal settore dei fumetti, Instagram ha assunto il valore di un luogo relativamente libero su cui diffondere le proprie opere. La piattaforma viene usata nei modi più diversi: come tradizionale vetrina per le proprie creazioni, o come parte […]

Categorie
FAScinA 2020_Le sperimentali: tra cinema, videoarte e nuovi media

«Ma tu di viso sei stupenda»: erotismo, corpi non conformi e femminismo pubblico

di Ilaria De Pascalis Abstract: Piattaforme proprietarie come Instagram sono indubbiamente dispositivi di controllo e pattugliamento dei confini per le performance corporee e di gender; e spesso possono essere realtà conflittuali di prevaricazione e privilegio, orientate al disciplinamento delle soggettività non conformi. Eppure, la loro natura sperimentale permette anche di farne spazi di resistenza e […]