Categorie
FAScinA 2020_Le sperimentali: tra cinema, videoarte e nuovi media

Risemantizzare lo sguardo. Appunti per un’antropologia visiva femminista: l’archivio vivo Lunàdigas

di Marina Brancato Abstract: L’antropologia visiva femminista è un campo disciplinare ancora poco esplorato in Italia che ha come oggetto – ma non solo –  l’analisi (visuale) della costruzione sociale dei generi e dei rapporti tra di essi in diversi campi dell’agire umano. Attraverso l’analisi di alcuni film e documentari realizzati da donne su donne, […]

Categorie
FAScinA 2020_Le sperimentali: tra cinema, videoarte e nuovi media

Diffrazioni audiovisive: la sperimentazione a partire dall’esperienza Her Noise

di Roberta Grassi Abstract: Her Noise è un progetto avviato dalle curatrici Lina Džuverović e Anne Hilde Neset nel 2001, volto a indagare la storia della sperimentazione musicale, sonora e audiovisiva in relazione al genere, attraverso l’organizzazione di un archivio (Her Noise Archive), come risorsa utile a nuove indagini in questo settore.  La pervasività del […]

Categorie
FAScinA 2020_Le sperimentali: tra cinema, videoarte e nuovi media

L’origine imprevedibile e la nemesi del tempo

di Lucia Di Girolamo Abstract: Fata, elfo, spirito bizzarro: è così che Dacia Maraini descrive Lina Mangiacapre, eclettica artista che, tra gli anni ’70 e ’80 del Novecento, con le Nemesiache, il collettivo da lei fondato, fornisce una singolare lettura del femminismo. Dopo aver esperito filosofia, teatro e pittura, Lina scopre nel cinema un terreno […]

Categorie
FAScinA 2020_Le sperimentali: tra cinema, videoarte e nuovi media

(Under)represented cinema, video, stillness and moving image heritages. The visual media works of Mònica Saviròn and Radha May

di Giovanna Santaera Abstract: A partire dalla cornice di studi su Visual Arts e spazi espositivi, l’intervento propone un approfondimento sul tema delle artiste che, attraverso nuove produzioni, lavorano sul patrimonio video-cinematografico nel connubio fra materialità meccanica, analogica e digitale del medium, configurazioni discorsive e contenuti socio-culturali veicolati dalle immagini.Dentro un quadro certamente ricco, si […]

Categorie
FAScinA 2020_Le sperimentali: tra cinema, videoarte e nuovi media

Immaginare uno spazio, spazializzare un ricordo. ‘Visioni di città alta ‘60 e ‘70: popolare e inedita’ di Archivio Cinescatti e Lab 80 film

di Alma Mileto Abstract: Quale rapporto lega l’immagine d’archivio allo spazio performativo? Questo intervento indaga la pratica del foundfootage in ambito extracinematografico, a contatto con un’idea di cinema espanso che, fuori dalla sala di montaggio e lontano da una forma narrativa giocata su scarti puramente interni al film, lo riporti a contatto con corpi e […]